Tavola&Viaggi

28 Posti – Milano

Avevo grosse aspettative entrando da 28 posti, un ristorante che ha aperto da qualche tempo in zona navigli a Milano. Ne avevo sentito parlare molto e l’ho pure visto apparire anche in un programma televisivo. Di questo locale mi incuriosiva molto il luogo, oltre che la cucina.

IMAG2801

28 Posti dall’esterno

I posti a sedere sono proprio ventotto, tutti raccolti in due sale che si affacciano sulla strada: pareti in pietra e mattoni, lampade che calano dal soffitto, tavoli, sedie e mobili  in legno e un’esposizione di fotografie rendono l’ambiente unico e accogliente allo stesso tempo. Poi c’è un piccolo spiraglio, una feritoia che dà sulla cucina: non si vedono le facce dei cuochi, si vedono però le mani abili indaffarate nel preparare i piatti da servire in sala. Una delle cose che ho subito apprezzato – ne ero già a conoscenza, ma viene giustamente sottolineato nel menù – è che gli elementi di arredo, prodotti interamente con materiali di recupero, sono stati realizzati dai detenuti che lavorano nella falegnameria del carcere di Bollate (Milano). Scopro anche che gli stessi lavori di ristrutturazione del ristorante sono stati eseguiti da loro e che il locale ha continuato “a dedicarsi con impegno alla reintegrazione professionale di categorie svantaggiate, attraverso percorsi di formazione a favore di detenuti e rifugiati politici che fanno parte della brigata di cucina”.

IMAG2800

28 Posti dall’interno

IMAG2799

Uno scorcio della cucina di 28 Posti

Ci sediamo e dopo aver ordinato ci vengono serviti una serie di fantastici antipasti offerti dalla casa: macaron con pasta di acciughe, baba al nero di seppia, voulevant con un cremina meravigliosa e altro ancora. Il tutto accompagnato da un a buona bottiglia di vino bianco.

IMAG2794

Gli antipasti di 28 Posti

Il menù (consultate qui anche per i prezzi, e per vedere i menù assaggi) mi ha incuriosito molto, sia per i piatti presentati sia per la sua struttura: esistono i primi tradizionali e i “prima o poi..” piatti che possono essere ordinati sia in porzione ridotta che in porzione intera, in modo tale da poter scegliere di consumarli come antipasti o come secondi. La scelta può ricadere tra sei diversi primi e undici “prima o poi”. Tra le tante cose particolari che sono elencate, ci saltano all’occhio i “ravioli di parmigiano e liquirizia, brodo di zucca, castagne” e il “mischiato delicato, gambero rosso, olive disidratate, menta”. I primi dal sapore delicato, ma convincente; i secondi, non eccezionali, forse per il sapore di mare un po’ troppo evidente. Non ancora soddisfatti ordiniamo una porzione – in versione ridotta – di “sgombro, latte di bufala, ricci di mare, scarola” e una di “agnello, cavolfiore, tartufo nero, tuorlo d’uovo”: il primo, che dopo i primi assaggi non mi aveva convinto, mi ha lasciato mediamente soddisfatto; il secondo per niente male, davvero.

Vorremmo concludere il dolce, ma non ce la sentiamo di lanciarci su dolci come il “finocchio, cioccolato bianco, sambuco, limone” o la “tart-tatin, mascarpone, porcini” (ce ne sono altri quattro nel menù, ma sono sui generis).

Esco contento di aver finalmente provato 28 Posti, consapevole che mi è piaciuta molto la location e il concept che sta dietro al ristorante, anche se complessivamente un po’ meno soddisfatto per quello che ho mangiato. I piatti sono poco tradizionali e molto azzardati, questo lo apprezzo molto: forse non ero ancora pronto per una cucina così “sperimentale” o forse non ho avuto la fortuna di scegliere i piatti più adeguati al mio gusto. Ritornerò, prima o poi, per sciogliere le mie riserve.

IMAG2796

Ravioli di parmigiano e liquirizia, brodo di zucca, castagne

IMAG2798

Mischiato delicato, gambero rosso, olive disidratate, menta

Ristorante 28 Posti
Via Corsico 1, Milano
Telefono: +39 02 839 23 77

Mappe

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il gennaio 16, 2015 alle 13:38. È archiviata in Dove, Europea, In Europa, In Italia, Italiana, Milano, Tavola con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: