Tavola&Viaggi

Lo splendore del sud – Granada

Granada, insieme a Siviglia e a Cordoba, è una delle tre famose città dell’Andalusia. Navevo sentito parlare molto, ma prima di visitarla non avevo idea delle bellezze che nasconde.
Ho passato due giorni nella città andalusa e me ne sono completamente innamorato. Granada è una vera e propria meraviglia, dalla famosa Alhambra ai vicoli che si arrampicano fino al “mirador de San Nicolás” nel quartiere dell’Albayzin , passando per il quartiere arabo e la Calle Navas. Granada è una città da vivere, da scoprire e da assaporare in tutti i suoi aspetti, dall’arte alla cucina, dalla “movida” (è la citta spagnola che ospita il numero più alto di studenti Erasmus) alla storia. 

Di seguito riporto qualche spunto per un possibile itinerario nella stupenda città andalusa.

L’alloggio: gli alberghi, le pensioni ecc sono numerosissimi. Il mio consiglio è di sceglierne uno nella zona centrale in modo tale da potersi muovere facilmente a piedi (i taxi comunque sono molto economici). Noi ci siamo fermati presso “Casa Morisca” (Cuesta de la Victoria, 9), un albergo davvero bello e tranquillo (caratteristico il giardino interno dalle tinte arabeggianti) dietro il Paseo de los tristes, esattamente sotto l’Alhambra. Lo consiglio spassionatamente.

image

Alhambra, Granada

La città: i luoghi da visitare sono sicuramente molti, però penso che alcuni valgano la pena molto più di altri, soprattutto se a Granada vi fermate solo poco tempo. Fare due passi per i vicoli dell’Albayzin e fermarsi a vedere il il tramonto dal Mirador di San Nicolas è sicuramente una di queste. La vista dell’Alhambra “infuocata” con dietro le montagne della Sierra innevate vale da sola il viaggio. Fermatevi anche presso “Huerto Juan Ranas”, un ristorante (dove ci si può fermare anche solo per una birra) che ha una magnifica terrazza proprio sotto il Mirador, o in una delle tante belle piazze che popolano il quartiere.  Dall’Albayzin scendete verso il fiume Darro, passeggiate per il Paseo de los tristes (Paseo del padre Manjon), fate una pausa presso il “Banuelo” il più antico hammam di Granada (del XI secolo), e continuate poi sulla carrera del Darro fino ad arrivare alla Plaza Nueva. Questo percorso di circa un chilometro è una vera sorpresa e sembra quasi di camminare dentro a un quadro.

image

I vicoli dell’Albayzin Alto, Granada

image

Carrera del Darro, Granada

image

Il “Mirador de San Nicolas”, Granada

image

Il “Mirador de San Nicolas”, Granada

image

I vicoli dell’Albayzin Alto, Granada

image

Un locale della Ciudad Baja, Granada

 Tapeo e Movida:  Granada è famosa per il “tapeo” parola che viene dalla tipica “tapa” spagnola, piatto, di qualsiasi tipo, che viene abbinato a una “copa” (un cocktail o un bicchiere di vino). Qui sono famose le tapas di pesce (eccezionali data la vicinanza al mare), ma non solo: i piatti serviti sono sempre generosi e soprattutto offerti. Una delle vie più vive sotto questo punto di vista è Calle Navas dove, a partire dalle 8 di sera, i bar che si susseguono uno dopo l’altro vanno via via riempiendosi di persone di ogni età e cultura. Un consiglio è di fermarsi presso “Los Diamantes”, un locale molto caratteristico e assolutamente indicato per gli amanti del pesce. Con una decina di euro si mangia (bene) e si beve abbondantemente.

Paseo de los Tristes

image

Vista dall’Alhambra di notte, Granada

Los Diamantes Tapas Bar Granada

Los Diamantes Tapas Bar Granada

 

Alhambra: la visita di questa meraviglia è il punto fermo di ogni turista che passa per Granada. Noi abbiamo optato per il tour de “los Palacios Nazari” di notte e quello dei giardini del Generalife durante la mattinata successiva. La visita in generale è un  vero e proprio spettacolo in tutti i sensi. I colori, le fontane, i portici antichi dai tratti arabi e la vista sulla città sono una vera e propria meraviglia. Fatevi travolgere dall’atmosfera magica di questo posto. Passato e presente, così come la cultura e l’arte araba e quella cristiana, si intrecciano e si mischiano quasi a volere confodersi/ci. Se potete prendetevi un po’ di tempo per leggere il libro di Washington Irving “i racconti dell’Alhambra” (un libro del 1800 che ha dato gloria a questa antica bellezza): lì dentro troverete storie e leggende di questo incredibile posto! Il tour notturno, secondo me, da un tocco  di atmosfera in più alla visita. E i giardini del Generalife non hanno parole per essere descritti: Le fontane, i giochi d’acqua, i giardini e i fiori sono un’immagine che rimarra a lungo impressa nella mia memoria. Sicuramente questa “fortezza” è tra le più belle che io abbia mai visto.

Un  consiglio è di acquistare i biglietti per la visita in anticipo(sul sito ufficiale e attraverso le agenzie i prezzi oscillano tra i 15 e i 30 euro totali per le due visite). L’unica pecca è la poca organizzazione al momento del ritiro di questi ultimi; conviene quindi recarsi sul posto con un po’ di anticipo per non rischiare di perdere il tour.

image

Particolari del Palacio Nazari, Alhambra, Granada

image

Vista su Granada dall’Alhambra

image

Particolari del Palacio Nazari, Alhambra, Granada

image

Particolari del Palacio Nazari, Alhambra, Granada

image

Patio del Palacio Nazari, Alhambra, Granada

image

Patio de los leones, Palacio Nazari, Alhambra, Granada

image

Patio del Palacio Nazari, Alhambra, Granada

 

image

Giardini Generalife, Alhambra, Granada

image

Giochi d’acqua, Giardini Generalife, Alhambra, Granada

image

Fontane, Giardini Generalife, Alhambra, Granada

image

Alhambra e Granada visti dal Generalife

 Granada è questo e molto altro ancora, ma spero che con queste poche righe sia riuscito a incuriosirvi almeno un po’. Un ultimo consiglio, evitate questa bella città in Agosto perchè il calore è abbastanza eccessivo!

Mappe

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il maggio 7, 2014 alle 16:18. È archiviata in Dove, Europa, Europea, Granada, In Spagna, Spagna, Spagnola, Tavola, Viaggi con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: