Tavola&Viaggi

Milanofoodweek, Day5: OM Food, il Bistrot Biologico – Milano

Dopo la full immersion dei primi giorni (“L’eleganza del cibo… It’s aperitivo” e “La cucina è moda… e la moda in cucina?“) e una pausa dovuta allo studio, sono tornato alla carica con gli eventi della Milano Food Week. In attesa della cena organizzata dall’Honest Cooking (Amarcord, la birra artigianale) a cui parteciperò stasera, questa mattina ho fatto visita ad un bistrot che è stato sponsorizzato all’interno della manifestazione. Si chiama OM Food e si trova all’interno di un antico palazzo in corso Magenta 12 a Milano. Nonostante si trovi in pieno centro città, una volta varcato il cancello d’entrata del palazzo (molto elegante) ci si dimenticata di essere nel centro del caotico e rumoroso capoluogo lombardo. Ciottolato per terra, piante lungo i lati ed una tranquillità davvero difficile da trovare nella città meneghina. Il bistrot, di recentissima apertura, si trova nel primo cortile, appena dopo l’ingresso. Il locale è davvero molto carino: piccolo, ma con spazi ben sfruttati (il bancone nella prima sala, dei tavoli nella seconda e nel cortile esterno), ed arredato in modo semplice, fine ed elegante. Quando sono entrato il bistrot era ancora vuoto. Così ho avuto la fortuna di bere il mio caffè in pace e di scambiare due chiacchiere con il proprietario e una cameriera (simpatica, disponibile e che parla un ottimo inglese, cosa non così usuale nei bar di Milano). Il locale offre prodotti biologici,che vengono direttamente dall’azienda Officinali di Montauto (che ha sede nella Maremma toscana), a partire dalla colazione per arrivare fino all’aperitivo (momento dopo il quale il locale chiude). Il proprietario mi ha invitato ad andare a provare il loro happy hour, mostrandomi gentilmente il menù: con 8€, oltre ai classici stuzzichini dell’aperitivo milanese, si può scegliere tra una decina di vini, un bicolime, un biospritz, un freshmojito (devo dire che questi ultimi hanno attirato la mia attenzione). La seconda consumazione costa 4€, la terza 2€ e, se avete ancora le forze per tornare a casa “dritti”, la quarta costa 1€.
Oltre a ciò il bistrot offre un servizio di take away e di delivery; inoltre vengono organizzati eventi e degustazioni di vario tipo.
Quindi, che sia per un caffè o che sia per uno spuntino o un cocktail, l’OM Food bistrot è un posto da provare.

OM Food bistrot
Corso Magenta 12,
20123 Milano

Mappe

 

Foto di copertina tratta da http://www.bioecogeo.com/2013/05/10/a-milano-apre-om-food.html

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il maggio 21, 2013 alle 10:19. È archiviata in Europea, Eventi, Italiana, MilanoFoodWeek2013, Tavola con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Un pensiero su “Milanofoodweek, Day5: OM Food, il Bistrot Biologico – Milano

  1. Pingback: Milanofoodweek, Post Scriptum – Milano | Tavola&Viaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: